EMERGENZA COVID 19 NUOVO DPCM

🔴 Ecco cosa prevede il nuovo DPCM firmato nella notte dal presidente Conte. È attesa anche una ordinanza del ministero della Salute che stabilirà il grado di rischio di ciascuna regione. Intanto come riferimento l’immagine allegata fotografa la situazione italiana sulla base dei dati dell’Istituto superiore della sanità (fonte Corriere della Sera) che verosimilmente dovrebbe essere il documento su cui poggerà l’ordinanza. ⁣

👉A livello nazionale fino al 3 dicembre:⁣

🔷Limitazione alla circolazione (detto “coprifuoco”) dalle 22 alle 5, ad eccezione di ragioni di lavoro, necessità e salute (da autocertificare);⁣

🔶Bar e ristoranti resteranno chiusi dalle 18⁣

🔷Sospensione delle prove preselettive e scritte dei concorsi pubblici e privati;⁣

🔶Chiusura dei punti scommesse;⁣

🔷Sospensione mostre e musei.⁣

👉A livello regionale saranno distinti diversi livelli, dal meno grave al più grave.⁣

📌Per le regioni con un livello intermedio (detto “livello 3”):⁣

🔷Vietati li spostamenti in entrata e in uscita dalla regione (tranne che per ragioni di lavoro, necessità e salute);⁣

🔶Vietati gli spostamenti dal Comune di residenza, domicilio o abitazione;⁣

🔷Sospese le attività di ristorazione (resta consentita quella a domicilio).⁣

📌Per le regioni con un livello grave (detto “livello 4):⁣

🔶Vietato ogni spostamento anche all’interno della regione;⁣

🔷Chiusura dei negozi al dettaglio (tranne alimentari, farmacie ed edicole);⁣

🔶Chiusura pub e ristoranti;⁣

🔷Attività motoria consentita solo in prossimità della propria abitazione e di carattere individuale;⁣

Le regioni saranno collocate nei diversi livelli – lo ricordo – da un’apposita ordinanza del ministro della Salute in base a criteri oggettivi (un insieme di 21 parametri) e le misure territoriali avranno la durata minima di due settimane. Quelle nazionali, ribadisco, resteranno comunque in vigore fino al 3 dicembre.

Contenuto inserito il 04/11/2020
torna all'inizio del contenuto
torna all'inizio del contenuto
Questo sito è realizzato da Task secondo i principali canoni dell'accessibilità